SEBASTIANO BOTTARO

Dopo la residenza estiva a Rotterdam, Sebastiano Bottaro torna in Italia per la sua prima personale romana. Il progetto di Valentina Ferrari, curato da Ruggero Barberi, è teso a mostrare l’ultima serie di lavori prodotta dall’artista, una matura riflessione, il cui esito è una gestualità consapevole e formalmente codificata. Quello che Bottaro crea è un codice di linguaggio nuovo, composto da segni, dove questi ultimi assumono senso non tanto nel fenotipo quanto nel genotipo.
L’idea di non riuscire nell’intenzione di segnare il Tempo, qualunque esso sia, lineare, spezzato, geometrico o una semplice percezione dell’infinito è quella causa che spinge l’artista nell’analisi di esso e della propria percezione.

Opening: Sabato 12 ottobre ore 18:00, Citylab 971, Via Salaria 971, Roma.
La mostra sarà visibile fino a sabato 26 ottobre e può essere visitata su appuntamento dal giovedì al sabato ore 17:00-19:00. Per fissare un appuntamento scrivere a info@blueholeartgallery.com

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *